Multidisciplinarità

Approccio che integra saperi diversi per la soluzione di problemi complessi coniugando le dimensioni economiche, ambientali e sociali della sostenibilità.

Costruire un proprio avatar per superare la barriera dell’isolamento ed entrare in contatto con l’ambiente esterno: questa l’idea alla base del lavoro di Master of Advanced Studies in Interaction Design di Ginevra Rudel che, con il robottino O-Kao, ha creato un simpatico strumento di interazione per i giovani pazienti dell’ospedale.

Nel caso di lunghi periodi di ospedalizzazione in isolamento, i giovani pazienti hanno la possibilità di dialogare solo attraverso il vetro della propria camera. Come metterli in contatto con gli altri pazienti che si trovano nella stessa situazione, permettendo loro di vivere un’esperienza ricreativa ed educativa?

Su questo quesito si basa il lavoro di Master di Ginevra Rudel, atto conclusivo del suo Master in Interaction Design: una formazione professionale avanzata e multidisciplinare che coniuga progettazione, design, innovazione tecnologica e necessità umane. Caratteristiche che ritroviamo in O-Kao: un robottino che, assemblato dal paziente stesso, può entrare in comunicazione con altri pazienti e robot, diventando una sorta di avatar dell’utilizzatore stesso e consentendogli di fare cose che, normalmente, il suo stato non gli consentirebbe di fare, come ad esempio uscire dalla propria camera.

Grazie ad un’applicazione configurata su un tablet, O-Kao può essere programmato per muoversi nello spazio esprimendo – tramite il suo viso e, nello specifico, le sopracciglia – anche le emozioni e lo stato d’animo del paziente. Il tutto, incentivato da un sistema di gioco: più il robot genera interazioni, più il punteggio aumenta, insieme al livello di ambientamento del robot.

Nato dall’unione di design, componenti elettroniche ed informatiche, O-Kao è frutto di un progetto interdisciplinare, alla cui base vi è un lavoro di ricerca sui bisogni dei pazienti svolto all’interno del Reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.

O-Kao e il suo valore, raccontati nel video da Ginevra Rudel, Diplomata Master of Advanced Studies in Interaction Design.