Lugano-Viganello

Il nuovo campus universitario USI-SUPSI a Lugano-Viganello (Campus Est) sorgerà sui terreni dell’area ex Campari, in prossimità dell’attuale campus dell’Università della Svizzera italiana, in una vasta area centrale della Città, sulla sponda sinistra del fiume Cassarate. Rappresenta uno dei grandi cambiamenti urbanistici di Lugano e si inserisce a cavallo tra i quartieri di Viganello e Molino Nuovo, all’interno di un tessuto già popolato da realtà affermate di carattere accademico.

La nuova sede accoglierà la Facoltà di scienze informatiche con il suo Istituto di scienze computazionali (ICS) e la nuova Facoltà di scienze biomediche dell’USI, l’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale (IDSIA) affiliato ad entrambe le istituzioni, e il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI – attualmente a Manno – con i sui 4 corsi di laurea Bachelor in Ingegneria elettronica, gestionale, informatica e meccanica, il Master of Science in Engineering e i suoi 4 istituti di ricerca (Istituto di ingegneria meccanica e tecnica dei materiali (MEMTi), Istituto sistemi e elettronica applicata (ISEA), Istituto sistemi informativi e networking (ISIN), Istituto sistemi e tecnologie per la produzione sostenibile (ISTePS)).

L’unione delle due istituzioni in una sola sede permetterà di migliorare ulteriormente le sinergie attorno all’area tecnologica, favorendone gli sviluppi futuri.
I tempi di realizzazione prevedono di poter accogliere nel nuovo campus circa 600 collaboratori, 1’000 studenti nella formazione di base e oltre 800 studenti all’anno nella formazione continua per l’anno accademico 2020/2021.

Area in cui sorgerà il Campus di Lugano-Viganello (area ex-Campari)