Mendrisio-Stazione

In prossimità della stazione ferroviaria di Mendrisio, sui terreni di proprietà della Città di Mendrisio dove si trovavano i vecchi stabilimenti della RiRi, sorgerà il nuovo Campus universitario SUPSI.

La nuova sede accoglierà il Dipartimento ambiente costruzioni e design (DACD) con i suoi attuali 5 corsi di laurea Bachelor in Ingegneria civile, Architettura, Comunicazione visiva, Architettura d’interni e Conservazione, il corso di laurea Master in Conservazione e restauro e le cinque unità che si occupano di formazione continua, ricerca applicata e prestazioni di servizio: l’Istituto scienze della terra, l’Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito, l’Istituto materiali e costruzioni, il Laboratorio cultura visiva e il Laboratorio microbiologia applicata. Oltre agli spazi didattici, è inoltre prevista la realizzazione di 325 posteggi park&rail e pubblici.

Partner del progetto è la Città di Mendrisio, “Città dell’energia”, con la quale viene condiviso e perseguito il valore di sostenibilità che trova nel Campus di Mendrisio-Stazione una realizzazione coerente che apre visioni non solo di breve, ma anche e soprattutto di medio e lungo termine.

Il progetto riveste una particolare importanza per tutta la regione di Mendrisio, permettendo di creare un vero e proprio polo universitario per l’architettura, le costruzioni e il design, e di sviluppare ulteriormente le sinergie fra l’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera italiana (USI) e il dipartimento della SUPSI.

I tempi di realizzazione prevedono di poter accogliere nel nuovo campus circa 250 collaboratori stabili, 650 studenti nella formazione di base e oltre 700 studenti nella formazione continua per l’anno accademico 2019/2020.

Area in cui sorgerà il Campus di Mendrisio-Stazione (area ex-stabilimenti RiRi)