Archivi tag: UST

Censimento della popolazione (dal 2010)

A partire dal 2010 il censimento federale della popolazione si basa sull’estrazione annuale di alcune informazioni che la riguardano – l’età, la percentuale di stranieri in Svizzera, il mercato del lavoro, ecc. – a partire dai registri cantonali e comunali degli abitanti, nonché dal registro federale degli edifici e delle abitazioni. Tale raccolta è completata da rilevazioni campionarie relative ad altre informazioni e temi specifici (vedi rilevazione strutturale, rilevazioni tematiche e rilevazione Omnibus).

In Ticino, come in altri cantoni, i dati del censimento sono spesso utilizzati, insieme a quelli di altri statistiche, per studiare il fenomeno dell’invecchiamento demografico.

Autore/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

2010 – …

Metodologia

Popolazione di riferimento: popolazione residente in Svizzera di tutte le età.
Campioni: N=200’000 (rilevazione strutturale); N=10’000 o 40’000 (rilevazioni tematiche); N=3’000 (rilevazione Omnibus).
Estrazione annuale dai registri cantonali e comunali degli abitanti, dal registro federale degli edifici e delle abitazioni e rilevazioni campionarie tramite questionari standardizzati.

Pagina web

Censimento della popolazione

Pubblicazioni

Statistica dell’assistenza e cura a domicilio

La statistica federale dell’assistenza e cura a domicilio è una rilevazione annuale realizzata presso le organizzazioni che operano nel settore e gli infermieri indipendenti. Le informazioni raccolte riguardano l’offerta di prestazioni, il campo di attività, la contabilità aziendale, il numero e le caratteristiche di personale e clienti.

Il ricorso agli aiuti a domicilio riguarda in particolar modo la popolazione anziana. Il tasso di utilizzo è particolarmente importante tra le persone di ottant’anni e oltre e tra le donne. Dal confronto intercantonale di questi dati (congiuntamente a quelli sulle case per anziani [Somed]) emerge come il Ticino sia caratterizzato da un forte sviluppo del settore degli aiuti a domicilio e da un tasso d’istituzionalizzazione inferiore alla media nazionale.

Autore/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

1997 – …

Metodologia

Popolazione di riferimento: organizzazioni e infermieri indipendenti che forniscono prestazioni di assistenza o di cura a domicilio in Svizzera.
Rilevazione annuale obbligatoria in collaborazione con i cantoni.

Pagina web

Statistica dell’assistenza e cura a domicilio

Pubblicazioni

 

Statistica degli stabilimenti medico-sociali (SOMED)

SOMED è una statistica amministrativa federale che riunisce informazioni sugli istituti che accolgono persone anziane e/o con disabilità in Svizzera con possibilità di degenza (sono invece esclusi, ad esempio, i centri diurni). A scadenza annuale quest’ultimi procedono al censimento delle loro prestazioni, della popolazione ospitata, del personale di cura nonché delle spese di gestione. I dati raccolti contribuiscono a migliorare le conoscenze sul funzionamento di tali strutture, così come sulla loro evoluzione.

Il Ticino ha un tasso d’istituzionalizzazione inferiore rispetto al resto del Paese. L’età media di entrata in casa per anziani è inoltre più elevata, ovvero 85.1 anni, mentre a livello nazionale è di 84.6 anni (dati del 2013). La proporzione dei residenti di ottant’anni e oltre è dell’81% mentre la durata media dei soggiorni è di quasi tre anni e otto mesi (dati del 2012).

Autore/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

1998 – …

Metodologia

Popolazione di riferimento: istituti medico-sociali con possibilità di degenza.
Rilevazione annuale obbligatoria da parte degli istituti.

Pagina web

Statistica degli istituti medico-sociali

Pubblicazioni

 

Evoluzione demografica. Scenari per i cantoni

L’UST calcola regolarmente gli scenari sull’evoluzione demografica per ogni singolo cantone, basandosi su quelli stilati per tutta la Svizzera. Le proiezioni si basano su ipotesi riguardanti l’evoluzione della fecondità, della mortalità e del saldo migratorio.

Lo scenario cantonale relativo al periodo 2015-2045 è stato pubblicato nel maggio 2016 sul sito dell’UST. I dati confermano l’aumento importante della popolazione anziana nei primi dieci anni, con tassi di crescita importanti per le classi d’età superiori ai 74 anni. Le previsioni per la popolazione più giovane indicano una diminuzione della popolazione attiva e un conseguente squilibro generazionale per l’economia locale.

Autore/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

1989 – …

Metodologia

Popolazione di riferimento: persone di tutte le età residenti in Svizzera.
Formulazione di previsioni demografiche armonizzate con le stime per la Svizzera.

Pagina web

Scenari per i cantoni

Pubblicazioni

Statistica della popolazione e delle economie domestiche (STATPOP)

La STATPOP si basa sui registri ufficiali degli abitanti, degli edifici e delle abitazioni, fornendo informazioni sull’effettivo e sulla struttura della popolazione residente alla fine dell’anno, nonché sui movimenti della popolazione durante l’anno in corso. Congiuntamente alla rilevazione strutturale costituisce la base della statistica delle economie domestiche.

Insieme a quelli di altri statistiche, i dati della STATPOP sono spesso utilizzati per studiare fenomeni demografici anche alla popolazione anziana. Con il 21% di persone di 65 anni e oltre e il 6% di 80 anni e oltre (dati del 2012), il Ticino è il cantone con gli indici cantonali di anzianità e di grande anzianità più alti del paese. La maggior parte degli anziani vive negli agglomerati urbani; nelle valli e nelle zone poco popolate e più discoste, la popolazione è tuttavia proporzionalmente più vecchia.

Autore/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

1981 – …

Metodologia

Popolazione di riferimento: popolazione residente in Svizzera di tutte le età.
Estrazione dai registri cantonali e comunali degli abitanti, dal registro federale degli edifici e delle abitazioni.
Rilevamento annuale dal 1981 (ESPOP dal 1981 al 2009; poi STATPOP).

Pagina web

Statistica della popolazione e delle economie domestiche

Pubblicazioni

Statistica del movimento naturale della popolazione (BEVNAT)

Basandosi sul registro federale dello stato civile, la BEVNAT è una delle principali statistiche che permette di seguire, annualmente, l’evoluzione dello stato civile e della famiglia in Svizzera. Fornisce anche informazioni utili per la statistica della popolazione e delle economiche domestiche (STATPOP), gli scenari demografici e il calcolo di indicatori demografici. Dei dati storici sono disponibili per i matrimoni (dal 1801), le nascite e i decessi (1803), i divorzi (1976), i riconoscimenti di paternità (1931) e le adozioni (1974). Tali dati hanno per esempio permesso di osservare l’evoluzione della speranza di vita alla nascita in Ticino, dal 1871 al 2011. Nel periodo 1871-1880 l’aspettativa di vita era di 41.6 anni per le donne e di 38.2 anni per gli uomini, mentre nel 2011 è passata a 85.4 per le prime e a 80.7 per i secondi.

Autore/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

1969 – …

Metodologia

Popolazione di riferimento: popolazione residente in Svizzera di tutte le età.
Estrazione dal registro Infostar dell’Ufficio federale dello stato civile.

Pagina web

Statistica del movimento naturale della popolazione

Pubblicazioni

Censimento federale della popolazione (1850-2000)

Dal 1850 al 2000, ogni dieci anni, tutta la popolazione era coinvolta, per il tramite di cantoni e comuni, nel censimento federale della confederazione che consisteva nella raccolta di dati esaustivi su svariati temi (situazione familiare, salute, alloggio, lavoro, ecc.).
I risultati del rilevamento hanno permesso di descrivere lo sviluppo demografico, territoriale, sociale ed economico del Paese e sono stati utilizzati per la pianificazione e la presa di decisioni in vari campi di attività: politica dell’impiego, sistema formativo, politica a favore delle famiglie e politica sociale, protezione dell’ambiente, politica dei trasporti e della pianificazione del territorio, promozione economica.

In Ticino, come in altri cantoni, i dati del censimento sono spesso stati utilizzati, insieme a quelli di altre statistiche, per studiare il fenomeno dell’invecchiamento demografico. A partire dal 2010 il censimento della popolazione è realizzato annualmente e in una nuova forma.

Autore/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

1850 – 2000

Metodologia

Popolazione di riferimento: popolazione residente in Svizzera di tutte le età.
Rilevazione ogni 10 anni.

Pagina web

Censimento federale della popolazione (1850-2000)

Pubblicazioni

Indagine sullo stato di salute delle persone anziane in istituzione 2008/09

L’indagine si rivolge ai residenti delle case per anziani in Svizzera con lo scopo di ottenere informazioni sulla loro salute, le cure ricevute e le condizioni di vita in generale. Si tratta di un complemento dell’inchiesta svizzera sulla salute del 2007.

Rispetto alla media svizzera, il Ticino si contraddistingue per un tasso di istituzionalizzazione inferiore, soprattutto nella quarta età. Questo è verosimilmente legato alla politica sanitaria che privilegia il mantenimento a domicilio il più a lungo possibile. Il ricorso alla casa per anziani è conseguenza di problemi di salute e dell’incapacità a svolgere senza l’aiuto di terzi le attività della vita quotidiana. Effetto di tutto ciò, i residenti negli istituti ticinesi hanno un grado di disabilità, fisica e cognitiva, tra i più elevati a livello nazionale. Frequente è la presenza di più disturbi di origine diversa (comorbidità), così come l’assunzione concomitante di due o più farmaci (polifarmacologia). Le principali malattie diagnosticate sono quelle cardiovascolari e psichiche, in particolare le demenze. Il Ticino si distingue infine per una maggiore prescrizione di neurolettici, mentre gli analgesici per la cura del dolore cronico sono somministrati meno spesso.

Gli autori invitano ad approfondire la problematica della qualità di vita degli anziani in istituzione, soprattutto per ciò che riguarda la prescrizione di farmaci, il trattamento delle demenze e il dolore cronico. Occorre inoltre riflettere sul ruolo sempre più centrale del personale di cura e sulle sue competenze, tecniche ma anche relazionali ed affettive.

Parola/e chiave

Salute fisica
Case per anziani

Autore/i

NN

Ente/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

2008 – 2009

Metodologia

Popolazione di riferimento: residenti di 65 anni e oltre delle case per anziani in Svizzera.
Campione: N=3’103; in Ticino N=506.
Raccolta dati: questionari standardizzati

Pubblicazioni

Indagine sulla salute in Svizzera (ISS)

L’Indagine sulla salute in Svizzera è parte integrante di un programma della Confederazione in cui ogni cinque anni si interroga un campione di persone di 15 anni e oltre che vivono a domicilio (in Ticino più di 1’500). Le informazioni raccolte riguardano lo stato di salute generale, le malattie, il ricorso al sistema sanitario, la situazione assicurativa, le condizioni di vita e i comportamenti che possono influenzare la salute. Il rilevamento a scadenze regolari di questi dati permette di studiarne l’evoluzione nel corso del tempo e, ad esempio, di valutare l’efficacia di misure di politica sanitaria.

In Ticino come altrove si osserva come determinati problemi di salute – i più frequenti sono legati a sintomi reumatici – aumentino con l’età. Nonostante ciò, Il grado di autonomia delle persone in età avanzata è generalmente elevato: la quasi totalità dichiara di svolgere le attività di base della vita quotidiana senza l’intervento di terzi.

Parola/e chiave

Salute fisica

Autore/i

NN

Ente/i

Ufficio federale di statistica (UST)

Periodo

1992 – …

Metodologia

Popolazione di riferimento: persone di 15 anni e oltre che vivono a domicilio in Svizzera.
Campione (2012): N=21’597; stratificato secondo il cantone (Ticino: N=1’550, di cui 377 di 65 anni e oltre).
Raccolta dati: questionari standardizzati; rilevamento ogni cinque anni.

Pagina web

Indagine sulla salute in Svizzera

Pubblicazioni