Tutti gli articoli di admin

Fino a Manno con il bus 5 delle TPL

A partire dal 9 dicembre la linea 5 dei Trasporti Pubblici Luganesi ha prolungato il suo percorso fino all’Uovo di Manno, con corse ogni 10 minuti nelle ore di punta. Sarà così possibile raggiungere le sedi di Manno direttamente dal Centro città, passando anche per la Stazione FFS di Lamone.

Orari disponibili sul sito TPL alla pagina Linee TPL.

Mobilità sostenibile SUPSI: nuove opportunità

A partire da gennaio 2018 vi è inoltre una nuova opportunità offerta alle collaboratrici e ai collaboratori SUPSI: il sussidio del 40% offerto quale partecipazione della SUPSI e della Comunità Tariffale Arcobaleno al costo dell’abbonamento annuale Arcobaleno viene esteso anche agli abbonamenti di prima classe e non è più limitato al solo tragitto casa-lavoro, permettendo quindi di acquistare con le stesse agevolazioni un abbonamento per tutte le zone desiderate.

Scopri le agevolazioni per l’Abbonamento Arcobaleno riservate a collaboratori e studenti.

Interruzione bus navetta

In seguito al potenziamento dei trasporti pubblici il Servizio Navetta SUPSI verrà soppresso a partire dal 9 aprile 2018.
Gli utenti che usufruiscono del Servizio potranno regolarmente raggiungere le sedi SUPSI nell’area di Manno con i bus di linea.

Per consultare gli orari:
Autopostale 445: Lugano – Manno – Lamone
Autopostale 449: Lamone – Bioggio Molinazzo

La SUPSI premia la mobilità sostenibile

Utilizzare il bus navetta per raggiungere le sedi SUPSI: una scelta che, nell’ambito del concorso “Viaggia e vinci” promosso dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, ha premiato due fortunati utenti. L’iniziativa si aggiunge a numerose altre opportunità offerte dalla Scuola per favorire la mobilità sostenibile di studenti e collaboratori. Continua a leggere

Creare una app per scoraggiare l’uso dell’auto

Come stimolare la popolazione a usare meno l’automobile e favorire l’uso del trasporto pubblico, della bicicletta e gli spostamenti a piedi?
Bellinzona sperimenta un approccio innovativo: chiunque viva, studi o lavori nel distretto è invitato a partecipare al laboratorio «Bellidea» per co-progettare con la Città una app a favore di una mobilità più sostenibile. Continua a leggere

Saskia Mohorovic

Di che cosa ti occupi in SUPSI?

Sono collaboratrice scientifica per il DEASS e faccio parte del team della comunicazione. Con i miei colleghi curiamo progetti di comunicazione integrata del Dipartimento, con un occhio di riguardo alle esigenze dei nostri colleghi, degli studenti e della scuola.

Quale percorso fai ogni giorno per raggiungere la tua sede di studio / lavoro? Con quale mezzo o con quale modalità ti sposti?

Parto da Viganello-Lugano e con il bus raggiungo la stazione di Lamone-Cadempino. Da qui mi sposto a piedi verso lo Stabile Piazzetta, dove ho l’ufficio. A dipendenza del traffico e del tempo, per il rientro a casa percorro il tragitto inverso, oppure mi capita di prendere il treno fino a Lugano, la funicolare, e poi proseguire in parte a piedi e in parte con il Bus fino a casa.

Come mai questa scelta?

Ammetto che la scelta è stata condizionata dalla scarsità di posteggi disponibili in sede e dall’aumento di prezzo dovuto alla tassa di collegamento. Lavoro a tempo parziale e ho 3 bambini piccoli (di 6, 4 e 1 anno) e mai avrei pensato di riuscire ad organizzarmi per raggiungere l’ufficio con i mezzi pubblici. Ho fatto una prova di un paio di settimane che sono bastate per convincermi al grande passo!

Cosa ti piace? Quali sono i vantaggi?

L’utilizzo della macchina mi farebbe risparmiare almeno mezz’ora di trasferta al giorno. Nei giorni di lavoro parziale (mezza giornata) la trasferta casa-lavoro dura praticamente un terzo della mia giornata lavorativa. E quindi chi me lo fa fare? Mi piace pensare (perché è così!) che il tempo trascorso sui mezzi è interamente per me stessa. Lo sfrutto per rilassarmi, meditare, leggere, ascoltare bella musica e guardare fuori dal finestrino. Inoltre, si possono fare piacevoli incontri e si fa certamente più movimento! Tutte attività per cui tipicamente si fatica a trovare del tempo…

Lo consiglieresti ad altre persone?

Certamente! Il tempo passato in auto è buttato via e non fa altro che alzare il livello di stress e stanchezza generale!

Mauro Caccivio

Di che cosa ti occupi in SUPSI?

Sono responsabile del Team qualità sistemi fotovoltaici presso l’Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito.

Quale percorso fai ogni giorno per raggiungere la tua sede di studio / lavoro?

Ogni giorno mi sposto da Losone fino al Campus Trevano a Canobbio

Con quale mezzo o con quale modalità ti sposti?

Io e la mia compagna facciamo car-pooling fino a Bellinzona; da lì prendo il treno fino a Lugano con la mia bici pieghevole (che ho reso elettrica!) e raggiungo Canobbio in 10 minuti di pedalata.

Come mai questa scelta?

Muoversi in modo sostenibile è importante per vivere coerentemente con i propri principi. Al momento affrontiamo la prima tratta in auto per riuscire ad avere maggiore flessibilità nel rientro serale, visto che facciamo regolarmente tappa ad Iragna prima di rientrare a casa e così possiamo mantenere degli orari accettabili.

Cosa ti piace? Quali sono i vantaggi?

Utilizzando il treno riesco ad avere un attimo di tranquillità per “avviare” la giornata con calma, valutando le attività che devo affrontare e rispondendo alle prima e-mail già in movimento. La bici pieghevole mi consente al contempo di non avere aggravi di costi, visto che è considerata come un normale bagaglio a mano. Mi sposto rapidamente e, grazie al kit elettrico di cui l’ho dotata, posso affrontare falsipiani e salite con più disinvoltura. Non da ultimo, la vista del lago di Lugano di prima mattina è un ottimo viatico per arrivare in ufficio di buon umore!

Lo consiglieresti ad altre persone?

Assolutamente sì: una volta fatta un po’ di esperienza ci si rende conto che è possibile mantenere tempi contenuti e muoversi sostenibilmente, unendo l’utile al dilettevole.

Alessandro Fontana

Di che cosa ti occupi in SUPSI?

Sono ricercatore presso il Dipartimento tecnologie innovative e mi occupo di sostenibilità.

Quale percorso fai ogni giorno per raggiungere la tua sede di studio / lavoro?

Mi sposto da casa mia fino a Ponte Tresa e poi da Ponte Tresa al DTI.

Con quale mezzo o con quale modalità ti sposti?

Da casa mia a Ponte Tresa vado in macchina e poi, da Ponte Tresa a Manno, mi sposto solitamente in bici. In caso di brutto tempo, ho provato sia l’utilizzo della bici (ma dovrei attrezzarmi meglio) sia l’utilizzo dei mezzi pubblici.

Come mai questa scelta?

Ho preso questa scelta per via del traffico mattutino e serale. Per motivi di sicurezza e praticità, ho comunque scelto di prendere anche il posteggio.

Cosa ti piace? Quali sono i vantaggi?

Dover stare in macchina e rimanere fermo in colonna mi rendeva nervoso. Con la bicicletta invece, arrivo più carico la mattina al lavoro e la sera mi rilasso prima di tornare a casa. Mi permette inoltre di fare sport.

Lo consiglieresti ad altre persone?

Sì, infatti molti miei colleghi stanno prendendo in considerazione questo modo di spostarsi.

Raffaele Ponti

Di che cosa ti occupi in SUPSI?

Sono sia docente che ricercatore del Dipartimento tecnologie innovative (DTI) e mi occupo di progettazione.

Quale percorso fai ogni giorno per raggiungere la tua sede di studio / lavoro?

Ogni giorno mi sposto da casa mia a Curio al DTI a Manno, percorrendo un tragitto che si suddivide in: Curio – Magliaso / Magliaso – Bioggio Molinazzo / Bioggio Molinazzo – Manno.

Con quale mezzo o con quale modalità ti sposti?

Da Curio a Magliaso prendo l’Autopostale fino alla stazione del trenino che mi porta a Bioggio Molinazzo; dalla stazione di Bioggio Molinazzo raggiungo il DTI con un Autopostale.

Come mai questa scelta?

Ho fatto questa scelta a causa dell’aumento della tariffa del posteggio SUPSI.

Cosa ti piace? Quali sono i vantaggi?

Non devo più preoccuparmi del traffico stradale.

Lo consiglieresti ad altre persone?

Se ci fossero più mezzi pubblici a disposizione, lo consiglierei volentieri.