Casa di progetto

La Casa di progetto si sposta!

Dopo quasi due anni di presenza e attività sul Campus Ovest dell’USI, la Casa di progetto si sposta online: vai alla visita virtuale.

Il percorso di accompagnamento

Con il percorso di accompagnamento all’inserimento del futuro Campus Est si inaugura in Ticino un nuovo modo di affrontare i grandi progetti urbanistici, accompagnandoli nell’arco del loro sviluppo attraverso una comunicazione costruttiva con la popolazione e i futuri utenti.
Si tratta di un approccio innovativo già adottato oltralpe e in altri paesi nell’ambito di importanti metamorfosi urbanistiche, che ha come scopo il loro sviluppo armonioso attraverso l’informazione e la mediazione per fare scoprire l’edificio in costruzione prima ancora che il cantiere sia concluso.

Il percorso di accompagnamento è promosso dall’Università della Svizzera italiana, dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e dalla Città di Lugano.

Il Campus Est – che aprirà ufficialmente le sue porte a breve– e che accoglierà la Facoltà di scienze informatiche e la nuova Facoltà di scienze biomediche dell’USI e il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI – rappresenta uno dei grandi cambiamenti urbanistici di Lugano. Inserendosi a cavallo tra i quartieri di Viganello, Molino Nuovo e Pregassona all’interno di un tessuto già popolato da realtà affermate di carattere accademico, contribuisce alla crescita di un polo universitario vivo e dinamico.

La Casa di progetto: “Entra e fai un passo nel futuro”

Il cuore del percorso di accompagnamento è la “Casa di progetto”: un piccolo padiglione espositivo che racconta il Campus Est dell’USI e della SUPSI.

Punto d’informazione, d’incontro e di scambio, la “Casa di progetto” è uno spazio temporaneo regolarmente aggiornato e animato che si apre alla città e invita a gettare un occhio sul cantiere in corso, sul futuro edificio e sul polo universitario.

Durante la permanenza del padiglione espositivo presso il Campus Ovest dell’USI (da marzo 2019 a gennaio 2021) sono stati regolarmente organizzati momenti di incontro e approfondimento per tutte le età, tra i quali delle passeggiate attorno al cantiere, per scoprire più da vicino il progetto e il contesto nel quale si inserisce.