Archivi categoria: Eventi Open Science 2020

Come rendere i dati FAIR, Alessandro Pierno

Slides della presentazione di Alessandro Pierno su come rendere i dati FAIR.

Una presentazione di Alessandro Pierno nell’ambito de “I mercoledì di giugno 2020 dedicati all’Open Science“, una serie di incontri su cosa significa produrre “Open Science” e che cosa implica nella pratica per ricercatori e istituzioni universitarie, con interventi di Iolanda Pensa e Alessandro Pierno.

Alessandro Pierno è Responsabile Riviste per la Firenze University Press (FUP) dell’Università di Firenze e Associate Editor per DOAJ, la Directory delle Riviste ad Accesso Aperto, è membro del comitato scientifico di Reviewer Credits e managing editor di Substantia. Rivista Internazionale di Storia della Chimica. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienze del testo. Edizione, Analisi, Interpretazione, Comunicazione dell’Università di Siena. La sua attività si concentra sullo studio dell’innovazione della comunicazione e della condivisione dei processi e dei prodotti della ricerca scientifica.

Come preparare un data management plan, Alessandro Pierno

Slides della presentazione di Alessandro Pierno sul Data management plan.

Una presentazione di Alessandro Pierno nell’ambito de “I mercoledì di giugno 2020 dedicati all’Open Science“, una serie di incontri su cosa significa produrre “Open Science” e che cosa implica nella pratica per ricercatori e istituzioni universitarie, con interventi di Iolanda Pensa e Alessandro Pierno.

Alessandro Pierno è Responsabile Riviste per la Firenze University Press (FUP) dell’Università di Firenze e Associate Editor per DOAJ, la Directory delle Riviste ad Accesso Aperto, è membro del comitato scientifico di Reviewer Credits e managing editor di Substantia. Rivista Internazionale di Storia della Chimica. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienze del testo. Edizione, Analisi, Interpretazione, Comunicazione dell’Università di Siena. La sua attività si concentra sullo studio dell’innovazione della comunicazione e della condivisione dei processi e dei prodotti della ricerca scientifica.

Come scegliere una pubblicazione Open Access, Alessandro Pierno

Slides della presentazione di Alessandro Pierno sull’open access.

Una presentazione di Alessandro Pierno nell’ambito de “I mercoledì di giugno 2020 dedicati all’Open Science“, una serie di incontri su cosa significa produrre “Open Science” e che cosa implica nella pratica per ricercatori e istituzioni universitarie, con interventi di Iolanda Pensa e Alessandro Pierno.

Alessandro Pierno è Responsabile Riviste per la Firenze University Press (FUP) dell’Università di Firenze e Associate Editor per DOAJ, la Directory delle Riviste ad Accesso Aperto, è membro del comitato scientifico di Reviewer Credits e managing editor di Substantia. Rivista Internazionale di Storia della Chimica. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienze del testo. Edizione, Analisi, Interpretazione, Comunicazione dell’Università di Siena. La sua attività si concentra sullo studio dell’innovazione della comunicazione e della condivisione dei processi e dei prodotti della ricerca scientifica.

Presentazione generale Open Science, Iolanda Pensa

Slides della presentazione.

Oggi l’Open Science sta sempre più caratterizzando la ricerca in Svizzera e in Europa. Open Science significa che la ricerca si apre e diventa più accessibile, trasparente, condivisa, riproducibile e collaborativa. Swissuniversities ha definito la strategia nazionale che punta ad avere tutte le pubblicazioni scientifiche in Green o Gold Open Access entro il 2024. I finanziamenti pubblici svizzeri e internazionali richiedono l’Open Access per le pubblicazioni e Open Data, FAIR Data e un data management plan.

Una presentazione di Iolanda Pensa nell’ambito de “I mercoledì di giugno 2020 dedicati all’Open Science“, una serie di incontri su cosa significa produrre “Open Science” e che cosa implica nella pratica per ricercatori e istituzioni universitarie, con interventi di Iolanda Pensa e Alessandro Pierno.

Iolanda Pensa è ricercatrice senior e responsabile del settore di ricerca “Cultura e territorio” del Laboratorio cultura visiva del Dipartimento ambiente costruzioni e design della SUPSI. Si occupa di sistemi di produzione e distribuzione della cultura, con un’attenzione particolare a biennali e festival internazionali, arte contemporanea africana, arte pubblica, interfacce innovative, geografia dell’informazione, Wikipedia e licenze libere. Come volontario è contributore di Wikipedia dal 2006, attiva nell’organizzazione del concorso Wiki Loves Monuments, chair della commissione internazionale di Wikimania, ideatrice e responsabile generale di “Wikimania Esino Lario 2016”, il raduno mondiale di Wikipedia in Italia in un piccolo paese di montagna sulle Alpi. Storica dell’arte, ha due titoli di dottorato: in antropologia sociale ed etnologia alle EHESS e in governo e progettazione del terri- torio al Politecnico di Milano.

I mercoledì di giugno 2020 dedicati all’Open Science

Una serie di incontri su cosa significa produrre “Open Science” e che cosa implica nella pratica per ricercatori e istituzioni universitarie, con interventi di Iolanda Pensa e Alessandro Pierno

Mercoledì 03, 10, 17 e 24 giugno 2020, dalle 16:30 alle 17:30 Incontri online su MSTEAMS Collegio di dipartimento DACD.

Oggi l’Open Science sta sempre più caratterizzando la ricerca in Svizzera e in Europa. Open Science significa che la ricerca si apre e diventa più accessibile, trasparente, condivisa, riproducibile e collaborativa. Swissuniversities ha definito la strategia nazionale che punta ad avere tutte le pubblicazioni scientifiche in Green o Gold Open Access entro il 2024. I finanziamenti pubblici svizzeri e internazionali richiedono l’Open Access per le pubblicazioni e Open Data, FAIR Data e un data management plan.

Gli incontri organizzati dal DACD introducono al tema dell’Open Science e affrontano alcune delle questioni chiave: come scegliere una pubblicazione Open Access, come preparare un data management plan e come produrre FAIR e Open Data.

3 giugno 2020
Presentazione generale Open Science, Iolanda Pensa

Introduzione di Roman Rudel. Slides Open Science di Iolanda Pensa.

10 giugno 2020
Come scegliere una pubblicazione Open Access, Alessandro Pierno

Slides della presentazione di Alessandro Pierno sull’open access.

17 giugno 2020
Come preparare un data management plan, Alessandro Pierno

Slides della presentazione di Alessandro Pierno sul Data management plan.

24 giugno 2020
Come produrre FAIR e Open Data, Alessandro Pierno

Slides della presentazione di Alessandro Pierno su come rendere i dati FAIR.

Biografie
Iolanda Pensa è ricercatrice senior e responsabile del settore di ricerca “Cultura e territorio” del Laboratorio cultura visiva del Dipartimento ambiente costruzioni e design della SUPSI. Si occupa di sistemi di produzione e distribuzione della cultura, con un’attenzione particolare a biennali e festival internazionali, arte contemporanea africana, arte pubblica, interfacce innovative, geografia dell’informazione, Wikipedia e licenze libere. Come volontario è contributore di Wikipedia dal 2006, attiva nell’organizzazione del concorso Wiki Loves Monuments, chair della commissione internazionale di Wikimania, ideatrice e responsabile generale di “Wikimania Esino Lario 2016”, il raduno mondiale di Wikipedia in Italia in un piccolo paese di montagna sulle Alpi. Storica dell’arte, ha due titoli di dottorato: in antropologia sociale ed etnologia alle EHESS e in governo e progettazione del territorio al Politecnico di Milano.

Alessandro Pierno è Responsabile Riviste per la Firenze University Press (FUP) dell’Università di Firenze e Associate Editor per DOAJ, la Directory delle Riviste ad Accesso Aperto, è membro del comitato scientifico di Reviewer Credits e managing editor di Substantia. Rivista Internazionale di Storia della Chimica. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienze del testo. Edizione, Analisi, Interpretazione, Comunicazione dell’Università di Siena. La sua attività si concentra sullo studio dell’innovazione della comunicazione e della condivisione dei processi e dei prodotti della ricerca scientifica.

Scarica il volantino

Le licenze libere, Iolanda Pensa

Slides della presentazione.

Una presentazione sul perché servono licenze e autorizzazioni e come leggerle, sceglierle e usarle. La presentazione si focalizza sulle licenze Creative Commons (le licenze tra le più usate per testi e immagini) e mostra come leggerle, come come capire quale è la più adeguata (o quella ammissibile per l’open science) e come si inserisce una licenza e si richiede un’autorizzazione a terzi.

Conferenza online, 4 maggio 2020.