Archivi tag: amministrazione pubblica

Il nuovo Ufficio Famiglie e Giovani del Comune di Mendrisio: concetto organizzativo e gestionale

Proposte di miglioramento per aumentare l’efficacia e l’efficienza del servizio

Descrizione

In Svizzera la povertà, intesa come l’impossibilità di accedere ai beni esistenziali (un’abitazione primaria, la salute, la formazione, i beni sociali, ecc.), è un problema che si sta ampliando e che sta portando a conseguenze negative sempre maggiori, causando diseguaglianze sempre più evidenti con conseguenze visibili nel medio-lungo termine. A fronte di questa problematica, attraverso un’analisi multidimensionale svolta dalla SUPSI nel 2012 e utilizzando diversi indicatori di benessere, emerse che le situazioni di difficoltà non derivavano soltanto dalle condizioni economiche, bensì da un insieme di fattori che si accumulavano.
Conseguentemente a ciò nacque la necessità di mettere in campo misure efficaci di politica familiare, individuando nuove modalità per la cura delle relazioni famiglie-strutture educative e ampliando la rete come risorsa per la famiglia; inoltre divenne fondamentale adottare delle misure di sostegno precoce per i bambini, come rafforzare le competenze educative e il supporto dei genitori attraverso le reti informali e i servizi del territorio. A ciò si aggiunge la problematica dei giovani senza progetti scolastici/lavorativi, che si collocano nella fascia 12-25 anni, i quali oltre ad essere soliti a legami familiari caratterizzati da rotture relazionali e gravi trascuratezze, sono solitamente anche distaccati da ogni riferimento di tipo sociale, educativo e formativo.
Per poter trattare la problematica generale appena esposta, il Dicastero politiche sociali della città di Mendrisio ha sviluppato degli obiettivi specifici che riguardano sia lo sviluppo organizzativo sia l’ampliamento dell’offerta rivolta alle famiglie e ai giovani. Per poter raggiungere questi obiettivi il Dicastero ha deciso di sviluppare un nuovo ufficio, denominato “Ufficio Famiglie e Giovani”, con il quale si è ampliato il settore di competenza dell’ufficio attività giovanili, estendendo il focus all’infanzia e alla famiglia. Esso è già in opera ma allo stesso tempo è sia sotto fase di progettazione, per poter permettere l’ampliamento anche all’area dedicata all’infanzia, sia in fase di miglioramento, nell’area in cui presta servizi e consulenza all’altra fascia d’età. Dato il periodo di transizione che sta vivendo l’ufficio, al team di progetto è stato richiesto di aiutare a definire degli elementi fondamentali da sviluppare per consentire all’Ufficio di ottenere maggiore efficacia ed efficienza.

Dai dati raccolti emerge la natura del contesto in cui opera l’Ufficio Famiglie e Giovani e ciò ha consentito di analizzare le sue diverse caratteristiche, le quali intersecano il contesto sociale con quello dell’amministrazione pubblica. Per quanto riguarda la sfera sociale, si è potuta notare la flessibilità e la scarsa standardizzabilità dei servizi e, per questo motivo, l’applicazione di strumenti di gestione e organizzazione sono risultati da una parte complessi, ma dall’altra potenzialmente molto utili. Ciò fa presupporre che essi, anche se molto semplici, possano fornire un aiuto concreto ai collaboratori per dare un ordine ben preciso allo svolgimento delle loro attività. Per quanto concerne il risvolto pubblico si sono potute notare le sue particolari caratteristiche, come ad esempio il mandato politico e i budget stanziati da organi superiori, che in questo caso risultano molto restrittivi. Infatti, si è potuto constatare che il nuovo Ufficio, nonostante abbia incrementato notevolmente la propria mole di lavoro grazie alla gestione eccellente dei propri collaboratori, non abbia ricevuto un proporzionale aumento delle risorse e, di conseguenza, è sorto un problema inerente ad esso. Tale problema rappresenta al momento il principale ostacolo ad uno sviluppo ottimale dell’Ufficio.
A seguito di ulteriori analisi, sono stati individuati altri aspetti che potrebbero essere migliorati come ad esempio la gestione delle comunicazioni interne o la gestione amministrativa.

Team di progetto

Sara Aita
Ruben Bravi
Marco Lecci

Partner di progetto

Comune di Mendrisio
Via Municipio 13
6850 Mendrisio
www.mendrisio.ch

Referenti aziendali

Tiziana Madella – Capo settore antenna sociale/Ufficio famiglie e giovani

Coach SUPSI

Alberto Gandolfi