Archivi tag: strategia di sviluppo

Check-up strategico e opzioni di sviluppo per ProVaMM Sagl

Dare sostegno ai piccoli produttori locali

Descrizione

I piccoli agricoltori e allevatori locali rappresentano un tassello fondamentale per le valli e le aree periferiche sotto il profilo sociale e culturale, tuttavia la loro sopravvivenza economica è da decenni messa a rischio dallo sviluppo dell’industria e della moderna distribuzione. Se da un lato non possono competere sul fronte dei prezzi con l’industria alimentare, dall’altro possono contare sulla dimensione di genuinità, naturalità e ricercatezza, non riproducibile dall’industria e sempre più importante per i consumatori. Vi è, inoltre, una sensibilità crescente al sostegno all’economia locale e al contenimento dell’impatto ambientale dei consumi, fenomeni che possono ulteriormente favorire la ricerca di un contatto con produttori locali. Nonostante le nuove tenenze aprano interessanti opportunità, i piccoli produttori locali si trovano spesso in difficoltà nella distribuzione dei propri prodotti, aspetto fondamentale per la loro sopravvivenza economica.

ProVaMM sagl, nasce nel 2012, come risposta alle difficoltà che gli agricoltori della Val di Muggio e della Val Mara incontravano nella distribuzione dei propri prodotti. L’impresa, che ha come azionisti l’associazione dei comuni del Generoso (RVM ai sensi della ex LIM, ora Nuova politica regionali), Comuni del Mendrisiotto, agricoltori e privati, si occupa della produzione, valorizzazione e commercializzazione di formaggi di capra e di latte vaccino e di altri prodotti artigianali con una particolare attenzione alla provenienza e alla qualità. L’impresa ha un laboratorio dove vengono formati i formaggini alti Valle di Muggio e utilizza diversi canali di vendita: il punto vendita a Mendrisio, i mercati di Bellinzona, Lugano e Chiasso, oltre la grande distribuzione organizzata che garantisce lo smercio di elevati volumi. Il modificarsi del panorama competitivo presso i grandi distributori, le problematiche legate alla stagionalità dei prodotti e le opportunità aperte da una crescente apprezzamento dei clienti della produzione locale dipingono un quadro di luci e ombre che merita un approfondimento in ottica strategica.

L’obiettivo del progetto è stato quello di effettuare un check-up strategico, volto a valutare criticamente l’attuale configurazione del modello di business adottato da Provamm e le modalità di funzionamento delle principali attività, al fine di rilevare le principali problematiche gestionali, gli ambiti di miglioramento e le opportunità da cogliere. Sulla base di tale analisi critica, al team di progetto è stato richiesto di esplorare possibili strategie di sviluppo, coerenti con la natura originaria del business e la stretta relazione dell’impresa con i fornitori/partner, sia della Valle di Muggio e della Val Mara sia di altre località con i quali si sono sviluppate relazioni significative.

Team di progetto

Giada Bernasconi
Filippo Capocasale
Alessandro Michieletto

Partner di progetto

ProVaMM Sagl
Via Industria 5
6850 Mendrisio
www.provamm.swiss

Referenti aziendali

Marialuce Valtulini – Direttrice

Coach SUPSI

Chiara Bernardi

Studio del settore immobiliare nel Locarnese per una strategia di sviluppo per Assofide SA

Determinazione dell’importanza del reparto vendita per l’intera organizzazione

Descrizione

Costituita a metà degli anni ’20, Assofide SA opera nel mercato immobiliare di Locarnese e Vallemaggia. L’azienda offre al pubblico il servizio di amministrazione stabili, gestione condomini, intermediazione immobiliare, servizio esclusivo di traduzioni e funge da fiduciaria immobiliare/commercialista. Il core business (in termini di fatturato) è l’intermediazione vendita che genera il 40% della cifra d’affari, il restante 60% è suddiviso nelle altre unità organizzative.

Grazie alla pluriennale esperienza della regione, Assofide SA garantisce un servizio completo, preciso e veloce di intermediazione immobiliare. Tuttavia da alcuni anni il dipartimento vendita presenta degli squilibri, motivo per il quale il management sta riflettendo sulla possibilità di risanare o addirittura smantella l’unità organizzativa. Al team di progetto è stato dunque richiesto di fornire elementi utili nella presa di decisione da parte dell’azienda.

Dopo un’attenta disamina della situazione attuale del dipartimento “vendita-consulenza” e del contesto macro ambientale del settore immobiliare, il team di progetto ha svolto uno studio interno della struttura organizzativa in sé, con lo scopo di presentare delle misure concrete da implementare riguardo al dipartimento in questione.
Le analisi economico-finanziarie confermano il reparto vendita come un elemento fondamentale per il funzionamento dell’impresa. La sezione vendita genera difatti margini positivi contribuendo in questo modo a coprire i costi fossi altrimenti imputati ad altri reparti e coprendo in parte le perdite generate ad esempio dalla sezione amministrativa. Tuttavia, risulta necessaria l’implementazione di una strategia di ristrutturazione/crescita per il suo rilancio. Tale strategia dovrà includere l’allineamento del vantaggio competitivo, la definizione di una politica di marketing conforme al mercato obiettivo e la creazione di un database per la gestione dei dati (ad esempio della clientela). Grazie a queste azioni l’azienda potrà migliorare la sua immagine e la sua redditività. Inoltre, una gestione efficiente dei dati (es. rogiti) consentirebbe di migliorare la produttività all’interno dell’impresa.

Team di progetto

Leda Bernasconi
Aldo Lucchesi
Dimos Gianinazzi
Aleksandar Todorovic

Partner di progetto

Assofide SA
Via Luini 3
6600 Locarno
www.assofide.ch

Referenti aziendali

Giancarlo Cotti – Amministratore delegato del CdA

Coach SUPSI

Pietro Nosetti