Archivi tag: posizionamento

Piano di marketing tradizionale e digitale: analisi e definizione di priorità

Consentire all’azienda di promuovere in modo idoneo le proprie prestazioni, rafforzare il proprio posizionamento attuale sul mercato locale ed inserirsi in quello oltre Gottardo

Descrizione

Spinelli SA è un’azienda solida, storica e a conduzione famigliare, attiva sul territorio ticinese da oltre 75 anni, specializzata nella progettazione e nella realizzazione di impianti elettrici per complessi industriali, abitazioni private e aziende attive nel settore terziario in Ticino.
Dato il crescente grado di digitalizzazione con cui le aziende sono oggigiorno confrontate, che comporta la nascita di nuove sfide e opportunità in termini di strategie di marketing, Spinelli SA desidera verificare l’utilità dell’implementazione degli strumenti di Digital marketing nel settore e sul territorio in cui opera. Al gruppo di lavoro è stato dunque richiesto di elaborare, sulla base di accurate analisi di mercato, un piano di marketing sia tradizionale che digitale, che tenga conto del comportamento informativo e decisionale del cliente target e che consenta all’azienda di promuovere in modo idoneo le proprie prestazioni, rafforzare il proprio posizionamento attuale sul mercato locale ed inserirsi in quello oltre Gottardo.

Dai dati raccolti è emerso che i canali maggiormente utilizzati per la ricerca di informazioni da parte del target di riferimento sono i motori di ricerca, il contatto diretto con specialisti del settore, il sito web aziendale, le riviste specializzate, gli eventi o manifestazioni di settore e la figura del progettista. Le informazioni più ricercate risultano invece essere i dettagli tecnici delle soluzioni offerte, le novità tecnologiche, i prezzi, l’offerta attuale di prodotti, le recensioni e le fotografie o video dei progetti svolti precedentemente dall’azienda. Si evidenzia che, come tipologia di contenuto, la clientela predilige le immagini, mentre il progettista preferisce il testo scritto.
In riferimento al comportamento decisionale, invece, i principali criteri considerati nella scelta sono il prezzo, l’esperienza posseduta dal fornitore, la possibilità di ottenere soluzioni altamente personalizzate, le referenze aziendali, l’offerta di servizio a 360°, l’opinione del progettista e l’esistenza di una relazione di fiducia.

Per consentire a Spinelli SA di rispondere alle esigenze del mercato, il team di progetto ha proposto alcune soluzione da implementare, come l’organizzazione di eventi e workshop dedicati a clienti e progettisti, l’arricchimento del sito web aziendale con fotografie e video dei lavori svolti, l’apertura di un blog per favorire il contatto diretto con il mercato, l’ottenimento delle certificazioni ISO 14001:2015 e BS OHSAS 18001 attinenti alla responsabilità sociale d’impresa, ed altre. In aggiunta, si suggerisce di mantenere una parte degli investimenti attuali indirizzati alle attività per la cura della relazione con il cliente, di interrompere la pubblicità in TV e di internalizzare gradualmente le attività di marketing e di comunicazione al momento affidate in outsourcing ad un’agenzia esterna.

Team di progetto

Laura Falaschetti
Beatrice Folladori
Simone Roggiani

Partner di progetto

Spinelli SA
Via Motta 62
6908 Massagno
www.spinelli.ch

Referenti aziendali

Giorgio Ortelli – Direttore Generale
Mario Treppiedi – Direttore operativo

Coach SUPSI

Daniela Willi-Piezzi

Come generare maggior valore per i clienti di Camillo Vismara?

Analisi e proposte concrete per la gestione futura del mercato

Descrizione

L’impresa Camillo Vismara, è un’azienda familiare di lunga tradizione che offre soluzioni di sollevamento di cose e persone.
La crescita dei volumi di attività negli anni, la passione che caratterizza i proprietari e la costante ricerca di soluzioni innovative orientate a soddisfare le esigenze dei propri clienti spinge oggi il management ad interrogarsi sulle scelte strategiche per il futuro dell’azienda e in particolare sulle priorità dei prossimi investimenti. Ciò fa emergere la necessità di approfondire la conoscenza delle caratteristiche e dei mutamenti del mercato di riferimento dell’azienda, sia in relazione ai clienti sia in relazione ai canali di comunicazione e distribuzione. A tal proposito, al team di progetto è stato richiesto di analizzare le esigenze, le aspettative e il comportamento decisionale e informativo della clientela, considerando le principali caratteristiche del settore dei sollevamenti e trasporti in Ticino, al fine di elaborare delle proposte per la gestione futura dei clienti attuali e potenziali.

Le analisi sono state svolte elaborando dati forniti direttamente dall’azienda e informazioni raccolte tramite internet. Di fondamentale importanza sono state anche informazioni ricavate attraverso un questionario somministrato al mercato di riferimento ticinese, nonché un’intervista svolta ad un importante cliente.

Dai dati raccolti emerge che l’azienda si posiziona in modo ottimale sul mercato, offrendo un servizio che ne soddisfa le esigenze e che si differenzia dalla concorrenza in termini di qualità. Il personale svolge il proprio lavoro con passione, professionalità e affidabilità, ed il management guarda al futuro con un’apertura verso il cambiamento ed una tendenza ad implementare idee innovative al passo con i cambiamenti del mercato e della società in generale.
Tuttavia, per poter continuare a soddisfare al meglio le esigenze dei clienti e fidelizzare gli stessi, il team di progetto ha elaborato quattro proposte che consentirebbero all’azienda di trasmettere i suoi valori e la sua professionalità in modo più incisivo, migliorando la comunicazione con la clientela. La prima proposta riguarda la creazione di un database per la gestione mirata dei clienti, che consentirebbe di avere informazioni più precise sul loro comportamento di acquisto e sulle loro esigenze. La seconda proposta concerne il miglioramento del sito web aziendale. Nel concreto, viene proposto di sfruttare i dati registrati nel nuovo database e per ogni cliente creare un account che gli consenta di interagire con l’azienda in modo semplice, ad esempio per richiedere preventivi o controllare lo stato delle fatture. Come terza proposta il team di progetto suggerisce l’offerta di un servizio aggiuntivo da offrire ai comuni che includa tutte le fasi di gestione e smaltimento degli alberi di natale durante il periodo natalizio. Infine, la quarta proposta consiste nella definizione di una strategia di comunicazione per i social media.

Team di progetto

Alessandro Camenzind
Lorenzo Fontana
Maria Angela Varela Tomè

Partner di progetto

Camillo Vismara SA
Via alla Stampa 21
6965 Cadro
www.vismara.ch

Referenti aziendali

Paolo Vismara – Responsabile amministrativo
Sebastian Bäschlin – Assistente Responsabile Amministrativo

Coach SUPSI

Daniela Willi-Piezzi

Progetto Eventmore SA

Una strategia per incrementare la presenza dell’azienda nel settore fieristico

Descrizione

Eventmore SA ha la sua sede a Castione e si occupa di organizzare eventi, fiere e congressi, con un servizio a 360 gradi.  Dalla sua fondazione, nel 2013, ha conseguito una crescita costante raggiungendo un fatturato di circa CHF 8 milioni. La maggior parte della clientela proviene dal Ticino. L’azienda dispone di un importante stock di materiale, necessario all’organizzazione di eventi e può contare su una vasta rete di contatti all’interno del settore. Negli anni ha organizzato importanti eventi come: il Film Festival di Locarno, la Stralugano, il campionato svizzero di nuoto e diversi concerti come quello di Davide Van De Sfroos, Beatles Days, Jazz Ascona, ecc.

Lo scopo del progetto è quello di fornire all’azienda raccomandazioni utili per incrementare la propria presenza all’interno del settore fieristico.
Il mercato fieristico è complesso e alle nostre latitudini è gestito in modo dilettantistico, fattore che si ripercuote poi nell’organizzazione approssimativa e poco attraente per i visitatori.
Durante la ricerca è stato constatato un generale malcontento degli espositori rispetto all’attività svolta dagli organizzatori. Le infrastrutture sono datate, difficilmente raggiungibili con i mezzi pubblici, e nella maggior parte dei casi sprovviste di posteggi. Queste informazioni, sommate ad una progressiva diminuzione dei tassi di partecipazione agli eventi, testimoniano la necessità di operare alcuni cambiamenti all’interno del settore fieristico.

Dalle analisi effettuate sul posizionamento, è stato constatato che Eventmore SA è poco conosciuta dagli espositori, mentre tra gli organizzatori gode di un’ottima reputazione. La quasi totalità dei responsabili delle strutture conosce Eventmore SA che, in alcuni casi, viene spontaneamente citata come possibile partner. Il team di progetto suggerisce dunque di migliorare il posizionamento verso gli espositori che, senza colpe di Eventmore SA, non conoscono l’azienda nella maggioranza dei casi. Per far ciò, sarebbe auspicabile che l’allestitore e l’espositore entrino in contatto diretto, al fine di personalizzare al meglio ogni singolo stand e migliorare la qualità del servizio. Gli organizzatori, poco efficienti e creativi, potrebbero essere sostituiti da Eventmore SA, che con le competenze riguardanti l’organizzazione di eventi accumulate nel corso degli anni, potrebbe lanciarsi in prima persona nell’attività organizzativa.
In alternativa viene proposto di avviare una collaborazione con uno o due organizzatori di fiducia, i quali potrebbero anche non appartenere al territorio, data la situazione riscontrata nel corso delle ricerche. L’obiettivo sarebbe quello di progettare delle fiere all’avanguardia che attirino specifici segmenti di visitatori presenti sul territorio. La fiera deve essere concepita come un’esperienza entusiasmante di svago e divertimento; per farlo è necessario portare nel territorio un nuovo modello organizzativo, maggiormente orientato alla soddisfazione dell’espositore ed al divertimento del visitatore. Da quanto emerso, non è necessario organizzare delle fiere molto grandi, quindi si potrebbe valutare l’idea di sfruttare gli spazi già presenti sul mercato ticinese. Qualora si volesse invece costruire un nuovo polo fieristico, si consiglia di dotarlo delle caratteristiche di base individuate nel corso delle interviste: riscaldamento, aria condizionata, spazi flessibili, parcheggi; avendo cura di individuare una zona fuori dai principali centri abitati e facilmente raggiungibile da mezzi pubblici e privati.

Team di progetto

Claudio Gandini
Camilla Mignogna
Ramona Waser

Partner di progetto

Eventmore SA,
Via S. Gottardo 18D,
6532 Castione
www.eventmore.ch

Referenti aziendali

Antonio Silvestro

Coach SUPSI

Federico Mion

Piano di marketing sociale per l’Associazione Teatri Associati della Scema Indipendente TASI

Promuovere un cambiamento sociale

Descrizione

La scena teatrale Svizzera sta vivendo dei forti cambiamenti. In particolare negli ultimi anni si ha assistito ad una drastica diminuzione della quantità dei finanziamenti pubblici stanziati e di spazi disponibili per gli artisti, senza considerare la sempre minor visibilità che la scena artistica indipendente sembra avere.

TASI, è un’associazione senza scopo di lucro che opera sul territorio ticinese per sostenere e valorizzare la cultura del teatro indipendente, raccogliendo tra i suoi membri compagnie teatrali e singoli artisti professionisti attivi a livello nazionale e internazionale. Il pubblico, oggi elemento esterno per TASI, riveste un ruolo fondamentale sia nella posizione di spettatore sia in quella, sperata in futuro, di sostenitore dell’Associazione. In tale ottica, il presente lavoro mira a modificare un comportamento sociale del pubblico, sensibilizzandolo verso la scena teatrale indipendente, attraverso un piano di social marketing che contribuisca alla creazione di un nuovo rapporto tra la scena teatrale indipendente ed i suoi spettatori.

L’intero lavoro ha un approccio prettamente qualitativo; si è partiti dai concetti teorici del social marketing, sono state svolte delle analisi dell’ambiente interno, che hanno messo in evidenza forze e debolezze di TASI, ed esterno, che ha evidenziato opportunità e minacce. La successiva analisi della domanda è servita a selezionare il target, a cui è poi stato sottoposto un questionario con l’obiettivo di determinare le attese e i bisogni. I risultati ottenuti hanno permesso di creare una nuova proposta di valore che garantisca un diverso posizionamento di TASI, rafforzandone l’identità. Infine, viene fornito un piano di monitoraggio utile per misurare e verificare i risultati nel tempo.

Team di progetto

Ilaria Cianci
Fabrizio De Zolt Ponte
Rachele Paris

Partner di progetto

RETE dei Teatri Associati della Svizzera italiana – TASI
CP 6506
6901 Lugano
www.tasi.ch

Referenti aziendali

Margrit Huber

Coach SUPSI

Tatiana Cataldo
Daina Matise Schubiger

Piano di comunicazione integrata per la Fratelli Albertolli SA

Rafforzare il posizionamento e promuovere i prodotti presso la clientela privata

Descrizione

Negli anni l’azienda è cresciuta in maniera continua e ha saputo adeguare costantemente i suoi prodotti alle mutate esigenze della clientela, investendo in attività di ricerca e sviluppo, nella cura del servizio e nell’ampliamento dell’assortimento. La direzione desidera valorizzare ulteriormente queste prestazioni e renderle ancora più conosciute al mercato. Continua a leggere

Branding, Posizionamento e definizione della USP per GlaTi

Un importante passo avanti per rilanciare l’artigianato ticinese

Descrizione

Una volta la maggior parte dei prodotti era artigianale; si trattava di prodotti unici, artistici e personalizzabili, principalmente lavorati a mano. Progressivamente lo sviluppo della tecnologia, dei mercati e la globalizzazione hanno modificato i metodi di fabbricazione che sono oggi caratterizzati dall’utilizzo prevalente di macchine e da una produzione in serie, che consentono la realizzazione di oggetti moderni, nuovi ma soprattutto caratterizzati da un prezzo inferiore rispetto ai prodotti artigianali. Continua a leggere

Analisi strategica per un nuovo villaggio REKA

Valutazione del posizionamento e della sostenibilità di un nuovo progetto nella zona del Lago Maggiore

Reka è un’azienda moderna senza scopo di lucro e con una missione a favore di un turismo sociale, che vuole permettere al maggior numero di famiglie di trascorrere vacanze e tempo libero in Svizzera

Descrizione

Reka è proprietaria di 12 Villaggi Turistici in diverse località della Svizzera che si distinguono per un’offerta di vacanze pensata appositamente per le famiglie, con un rapporto prezzo- prestazioni ottimale. Reka ha però oggi la problematica aziendale che i villaggi che non dispongono di almeno 50 unità abitative non sono più economicamente sostenibili e per questa ragione si intende chiudere i villaggi di Brissago e Magadino. Continua a leggere

Una miscela di innovazione

Uno studio di marketing per Chicco d’Oro

Per operare con successo nel settore del caffè, le aziende leader devono essere in grado di inno

Descrizione

La Svizzera è uno dei paesi con il più alto consumo pro capite di caffè ma negli ultimi anni il consumo è in diminuzione; secondo Euromonitor International il mercato del caffè in Svizzera è quindi saturo e mostra un potenziale di crescita limitato con dei trends di maggior sensibilizzazione per i prodotti biologici, il commercio equo, la sostenibilità, le catene specializzate nella vendita di caffè tipo Starbucks e i distributori automatici. Continua a leggere