Archivi tag: formazione

Scuola FCTSA

Mappatura dei processi aziendali

Descrizione

La scuola FCTSA, ramo formativo dell’omonima fondazione attiva nell’ambito del soccorso pre-ospedaliero, nasce il 1°marzo 2015 come evoluzione del ramo della formazione di FCTSA già esistente da svariati anni.

Nel 2004 il ramo della formazione di FCTSA ha ottenuto la certificazione eduQua, marchio di qualità svizzera per le organizzazioni erogatrici di servizi di formazione. Il passo successivo al quale l’organizzazione ambisce è il raggiungimento della certificazione ISO 9001, simbolo di qualità processuale riconosciuto a livello internazionale che genera grande valore e impatto positivo. L’ottenimento di questa certificazione porterebbe alla scuola dei vantaggi come la possibilità di partecipare a concorsi cantonali ed esterni nell’ambito della formazione pre-ospedaliera, di ottenere finanziamenti e l’opportunità di migliorare la propria reputazione ed essere conosciuta per l’elevato grado di qualità offerta.

L’obiettivo chiave del progetto è quello di mappare e descrivere i processi aziendali svolti all’interno della Scuola FCTSA, azione percepita dalla scuola come un aiuto nel raggiungimento della certificazione ISO 9001.
Entrando nei panni dei certificatori, il team di progetto ha dunque eseguito un pre-audit sommario, indicando alla scuola eventuali elementi mancanti per ottenere la certificazione, proponendo possibili soluzioni e fornendo consigli per ambiti in cui vi è potenziale di miglioramento.

Grazie alla mappatura dei processi e alla descrizione degli stessi è emerso che FCTSA possiede una base di partenza per ottenere la certificazione ISO 9001:2015. Identificare e descrivere i processi non risulta tuttavia sufficiente; per mantenere la certificazione è difatti necessario procedere a un costante monitoraggio ed eventualmente anche a un adeguamento dei processi, qualora fosse necessario.
Il team di progetto ha identificato diversi ambiti di miglioramento per la scuola, fornendo consigli tra i quali l’introduzione di colloqui di valorizzazione del personale, la creazione di un indice generale di tutti i documenti presenti in azienda, l’implementazione di un modello di layout uguale per tutti i documenti della scuola FCTSA e l’introduzione di un piano di incontri strutturati.

Team di progetto

Roberto Formato
Erika Formenti
Giulia Rivola

Partner di progetto

Federazione Cantonale Ticinese Servizi Autoambulanza (FCTSA)
Via Vergiò 8
6932 Breganzona
www.fctsa.ch

Referenti aziendali

Cinzia Cereda – Responsabile formazione
Christian Tami – Responsabile qualità

Coach SUPSI

Dario Giandeini
Antonella Realini

Master of Science SUPSI in Business Administration with Major in Innovation Management in inglese e in modalità “blended learning”

L’innovazione nel campo della formazione universitaria

Descrizione

Negli ultimi anni le virtual university stanno riscuotendo un grande successo a livello mondiale. Rappresentano un’importante innovazione tecnologico-culturale nel campo della formazione, con particolare attenzione nei confronti dei sistemi blended learning implementati in risposta ai trend attuali.
In linea con il mondo globalizzato, la SUPSI esprime la sua volontà di adeguamento manifestando l’interesse verso la potenziale introduzione di un Master of Science in Business Administration with Major in Innovation Management in modalità blended learning ed in lingua inglese.
Nel presente documento, attraverso lo studio di dati secondari e di dati primari, raccolti tramite questionari, focus group e interviste semi-strutturate, si fornisce una visione globale sulla fattibilità di questo progetto. Si forniscono, inoltre, dei consigli pratici per la realizzazione dello stesso, proponendo un processo implementativo capace di adattarsi in modo semplice al contesto specifico di riferimento della SUPSI.
I risultati ottenuti evidenziano l’esistenza della concreta possibilità di introdurre questo Master of Science in Business Administration with Major in Innovation Management in modalità blended learning ed in lingua inglese date le dinamiche riscontrate, come l’interesse verosimile da parte degli studenti e la soddisfazione generale dei requisiti necessari per il successo. Tuttavia, nelle realtà universitarie ticinesi e del Nord Italia, i sistemi di blended learning non sono ancora sviluppati in modo approfondito e, proprio per questo motivo, la SUPSI, grazie al suo stampo pratico e alla sua impronta innovativa, potrebbe trarne un vantaggio in qualità di first mover.

Team di progetto

Gabriele Badinotti
Erika Formenti
Giulia Rivola

Partner di progetto

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI)
Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale
Palazzo E
Via Cantonale 16e
CH-6928 Manno
www.supsi.ch/deass

Referenti aziendali

Graziano Meli – Responsabile Formazione base

Coach SUPSI

Federico Mion

OpenLab – Maker Academy

Valutazione di fattibilità della proposta di formazione

Descrizione

OpenLab è un’impresa con sede a Lamone la cui attività principale è quella di gestire il primo makerspace completo di tutta la Svizzera. Il makerspace è un’area dove, grazie alla presenza di numerosi macchinari e attrezzi, è possibile realizzare progetti di vario genere potendo contare sull’assistenza tecnica di specialisti.
L’azienda può offrire quattro laboratori principali: un laboratorio per lavorare il legno, uno per il metallo, un laboratorio delle tecnologie (che comprende ad esempio stampanti 3D) e in fine uno per la meccanica.
Attualmente i clienti di OpenLab possono recarsi nei suoi 800 metri quadrati di spazio, tramite abbonamenti annuali, mensili o giornalieri e operare in collaborazione con altre persone negli spazi di coworking. I clienti sono prevalentemente freelancers e staruppers che utilizzano i macchinari dell’infrastruttura per concretizzare le loro idee o semplicemente, tramite i consigli dei tecnici presenti nella struttura, per provare e imparare ad utilizzarli prima di acquistarli.

Per sfruttare al meglio le proprie risorse ed espandere la propria offerta, OpenLab ha deciso di migliorare la parte dell’assistenza tecnica decidendo così di creare una “MakerAcademy”, cioè, un ciclo di formazione che si svolgerà all’interno dell’Openlab ma parallela all’attività principale di quest’ultima. L’idea è quella di certificare questa nuova proposta di formazione in modo che possa essere riconosciuta a livello svizzero. Certificandosi, OpenLab offrirà un forte valore aggiunto ai propri clienti che potranno quindi far valere queste formazioni all’interno del mondo professionale. Il corso di formazione è pensato per una vasta gamma di clienti: persone desiderose di approfondire le proprie competenze creative come persone che desiderano rimanere aggiornati in ambito tecnico e professionale.

Il team di progetto è stato incaricato dall’azienda valutare la fattibilità della creazione della “MakerAcademy.

Team di progetto

Anna Ciriello
Levin Gautschi
Giovanni Spinedi

Partner di progetto

Openlab Group
Via Girella 20
6814 Lamone
www.openlabgroup.com

Referenti aziendali

Niklaus E. Stocker

Coach SUPSI

Leandro Bitetti

La strategia sotto i riflettori

Scuola Teatro Dimitri: una nuova offerta formativa

L’aggiornamento professionale, un settore in piena fase di sviluppo

Descrizione

La Scuola Teatro Dimitri ha manifestato l’intenzione di rivedere l’impostazione strategica su lungo periodo della propria offerta di seminari di formazione continua per garantirne lo sviluppo e la crescita, sia in termini di identità e notorietà, sia in termini di fatturato e redditività. Continua a leggere