Archivi tag: strategia di finanziamento

Tre sfide per lo sviluppo futuro della Fondazione Ticino Cuore

Come gestire al meglio alcuni cambiamenti importanti e imminenti che potrebbero avere conseguenze rilevanti sulle attività dell’ente

Descrizione

La Fondazione Ticino Cuore è stata costituita nel 2005 su iniziativa della Federazione Cantonale Ticinese Servizi Autoambulanze (FCTSA) e del Cardiocentro Ticino ed ha quale scopo principale l’aumento della sopravvivenza delle persone colpite da arresto cardiaco improvviso. Si tratta di una piccola realtà le cui attività si orientano principalmente sul territorio del Canton Ticino, riconosciuta però anche internazionalmente. Infatti, la Fondazione è riconosciuta dalla European Resuscitation Academy come uno dei pochi centri europei (assieme ad altre associazioni in Finlandia e Norvegia) che registra statistiche sulla sopravvivenza ad arresti cardiaci.

Nei prossimi anni sono previsti alcuni cambiamenti importanti che potrebbero avere conseguenze rilevanti sulle attività della Fondazione: tra questi il trasferimento in centro a Lugano (mentre l’amministrazione resterà sotto l’egida della Federazione Ambulanze) e l’implementazione di un nuovo software gestionale.
Al team di progetto è stato dunque chiesto di indicare alla Fondazione Ticino Cuore come prepararsi ad affrontare in modo sistematico questa ed altre due sfide descritte di seguito.

Come già anticipato, la prima sfida riguardava il trasloco della sede centrale e l’implementazione del nuovo software gestionale. Per rispondere a questa sfida, il team di progetto ha effettuato una mappatura dei processi di lavoro della Fondazione. In primo luogo è stato identificato ogni singolo processo, dividendolo per categoria (core, di supporto o di direzione), ed è stata creata per ogni task una scheda che spieghi a grandi linee il processo, chi lo esegue, chi ne è responsabile ed eventuali documenti di supporto e indicatori. Sono state inoltre proposte idee su come gestire il daily business a seguito del trasloco, mentre si è deciso di non entrare in merito al nuovo software in quanto già quasi perfettamente funzionante.
La seconda sfida riguardava la certificazione per gli enti non-profit ZEWO. L’obiettivo è stato quello di comprendere se e con quali mezzi la Fondazione potesse rispettare i 21 standard richiesti per ottenere la certificazione. Il punto maggiormente critico che è stato identificato è rappresentato dalla conversione dei conti annuali allo standard Swiss GAAP FER 21, in quanto la contabilità attualmente è eseguita dalla FCTSA che non ha la possibilità di convertire i conti.
La terza ed ultima sfida riguardava il rinnovo dei defibrillatori. Nei prossimi anni la Fondazione dovrà rinnovare numerosi defibrillatori, motivo per il quale il team di progetto ha sviluppato un modello finanziario per la sostituzione dei dispositivi. Siccome la durata di vita effettiva per ogni singolo apparecchio non è nota, sono state proposte diverse soluzioni che includono sia il finanziamento proprio (sfruttando i cash flow) sia il finanziamento esterno (ricorrendo a prestiti di terzi).

Team di progetto

Simon Catenazzi
Pasquale Quaranta
Kristina Rjabuseva

Partner di progetto

Fondazione Ticino Cuore
c/o FCTSA via Vergiò 8
6932 Breganzona
www.ticinocuore.ch

Referenti aziendali

Claudio Benvenuti – Direttore

Coach SUPSI

Alberto Gandolfi
Domenico Ferrari

Finanziamento di un progetto culturale del Teatro del Gatto attraverso il crowdfunding

Strategie per garantire il successo di una campagna di raccolta fondi online

Descrizione

Negli ultimi anni si è sviluppata in Svizzera e nel resto del mondo una nuova forma di finanziamento: il crowdfunding. In Ticino essa è ancora in una fase embrionale, tuttavia sta assumendo sempre più importanza come fonte complementare ai tradizionali canali di finanziamento. In particolare, tale innovativa forma di raccolta fondi appare essere indicata, anche nella nostra regione, per progetti in ambito culturale.

L’obiettivo dell’elaborato è quello di comprendere ed analizzare le caratteristiche e i fattori critici di successo di una campagna di crowdfunding legata al progetto “GenerAzioniGiovani” del Teatro del Gatto.
Il progetto si indirizza a giovani dai 15 ai 19 anni e a persone over 60, i quali verranno selezionati attraverso un casting per mettere in scena l’opera di Sofocle.
Nello specifico, lo studio si pone lo scopo di fornire al Teatro del Gatto tutte le informazioni necessarie per un corretto avviamento di una campagna di crowdfunding atta al finanziamento del progetto culturale, fornendo altresì dei consigli utili a portare a termine con successo la campagna stessa. Dopo una descrizione delle principali piattaforme di crowdfunding attive in Ticino e del loro livello di adeguatezza per il caso specifico, sono stati analizzati le opportunità, i rischi, i costi e le tempistiche legate al finanziamento online del progetto “GenerAzioniGiovani” (GAG), grazie anche allo studio di casi simili.

Dai dati raccolti è emerso come il Teatro si trovi in una situazione non ottimale dal punto di vista di possibilità di successo della campagna. La rete dei contatti è più ristretta rispetto ad altri casi simili analizzati e le attuali strategie di comunicazione potrebbero non essere adeguate per raggiungere un numero sufficientemente alto di potenziali sostenitori.

Per garantire il successo della raccolta fondi, il team di progetto ha proposto dunque diverse strategie da attuare. Progettiamo.ch risulta essere la piattaforma più idonea dove eseguire una campagna di crowdfunding in ambito culturale su suolo ticinese. A livello promozionale, è consigliato l’uso di tutti i canali comunicativi a disposizione del Teatro, integrando l’uso dei canali online come il sito internet e Facebook a quelli offline. Data l’età media abbastanza elevata dei frequentatori del Teatro è difatti probabile che molti di loro non dispongano delle conoscenze o dei mezzi necessari per effettuare la propria promessa di finanziamento tramite la piattaforma online. Sarà importante utilizzare i canali offline nel modo più creativo possibile, in modo da creare una situazione diversa dalla classica donazione. Per quel che riguarda i canali online, invece, l’uso dei social network e di Facebook nello specifico, permetterà il raggiungimento di un ampio numero di individui, soprattutto appartenenti alle fasce di età più basse, con un costo molto contenuto.

Un’altra strategia che consentirà di ampliare il più possibile la rete dei potenziali sostenitori, è quella di chiedere ai partecipanti al progetto di sostenere essi stessi la campagna, anche informando le proprie conoscenze, e ricorrere ai contatti più stretti. Ciò consentirà di dare una spinta iniziale al finanziamento del progetto. Al fine di catturare fin da subito l’attenzione dei potenziali sostenitori, risulterà inoltre importante descrivere il progetto in maniera coinvolgente. Sebbene semplice e chiara, la descrizione attualmente disponibile di GAG non risulta difatti essere adatta a reperire finanziamenti tramite il crowdfunding e necessita di essere adattata.

È importante notare che il successo delle strategie proposte e della campagna stessa dipenderanno dalla programmazione delle attività svolte e dal monitoraggio costante della campagna durante tutto il periodo di raccolta fondi.

Team di progetto

Joël Bettè
Marco Perazzo
Alessia Ricciardi

Partner di progetto

Teatro del Gatto
Via Muraccio 21
6612 Ascona
www.ilgatto.ch

Referenti aziendali

Laura Rullo – Direttrice artistica

Coach SUPSI

Pietro Nosetti